L'AMORE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Guida pratica (e di sopravvivenza) alle principali regole e misure di sicurezza per i matrimoni ed eventi durante il COVID-19



Buongiorno Spose e Sposi!

Se avete letto il titolo dell'articolo e siete giunti fino a qui vuol dire che vi sareste dovuti sposare negli ultimi mesi, ma il vostro sogno ha trovato un “piccolo” intoppo chiamato CORONAVIRUS!

Tra di voi ci sarà chi è prossimo alle nozze e sta decidendo se rimandarle e chi già ha preso questa decisione. Valutazioni che diventano ancora più complesse se consideriamo che fioccano ordinanze, contro ordinanze e DPCM. Come molti di voi sapranno, di recente è stato emanato l'ultimo DPCM che prevede ulteriori restrizioni per il comparto dei matrimoni e degli eventi privati in generale.

Di seguito cerchiamo di vedere quali sono le principali regole da seguire, i divieti imposti e le norme di sicurezza da tenere in considerazione durante l'organizzazione e lo svolgimento dei vostri eventi.


NORME GENERALI

  • Limite di invitati fissato a 30 pax

  • E' necessario predisporre un'adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare durante l'evento utilizzando una segnaletica ben visibile.

  • Bisogna favorire un accesso ordinato alla location nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro. Se possibile la gestione dell’ingresso degli invitati andrebbe svolta da parte di un operatore della location al fine di evitare la formazione di assembramenti involontari.

  • Si consiglia, inoltre,quando possibile, l’utilizzo di percorsi separati per l’entrata e l’uscita.

  • Mantenere l’elenco dei partecipanti per un periodo di 14 giorni.

  • Laddove possibile, privilegiare l'utilizzo degli spazi esterni (es. giardini, terrazze), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro.

  • Gli ospiti dovranno indossare la mascherina negli ambienti interni (quando non sono seduti al tavolo) e negli ambienti esterni

  • .Si consiglia di fornire agli ospiti prodotti peragevolare una frequente igiene delle mani, come gel idroalcolico e lozioni a base di alcol.

Vediamo ora come bisogna comportarsi durante la funzione in chiesa.


Il numero massimo di partecipanti alla funzione viene stabilito in base alle dimensioni del luogo di culto. Il segno della pace è ancora vietato e la distribuzione dell’ostia deve seguire un particolare iter che prevede l’igienizzazione delle mani del parroco. I partecipanti alla funzione devono indossare la mascherina, in quanto ci troviamo in un luogo chiuso. Unica eccezione è fatta per gli sposi che potranno baciarsi senza mascherina.








Per quanto riguarda il ricevimento, le principali norme a cui attenersi sono le seguenti:


  • I tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli ospiti, ad eccezione di nuclei familiari o di congiunti.

  • La consumazione può avvenire esclusivamente al tavolo e con numero massimo di 6 commensali per ogni tavolo.

  • È possibile organizzare una modalità a buffet mediante somministrazione da parte di personale incaricato. Quindi non deve esserci la possibilità per gli ospiti di toccare gli alimenti direttamente al buffet.


  • La modalità self-service è consentita per i buffet realizzati solo ed esclusivamente con prodotti confezionati in monodose.

  • La distribuzione degli alimenti dovrà seguire una procedura organizzativa che eviti la formazione di assembramenti, anche attraverso una riorganizzazione degli spazi in relazione alla dimensione dei locali. Anche in questo caso si consiglia l’utilizzo di una segnaletica ben visibile, ad esempio a terra e con barriere.


Altre restrizioni durante il ricevimento

foto: ballo sposi


Si potrà fare il brindisi ma saranno proibiti abbracci, baci agli sposi e i balli di gruppo.

Per il momento restano sospese le attività di ballo sia in zone all'aperto che al chiuso, ma è possibile optare per un duo o una band per esibizioni musicali live con posti a sedere ben distanziati.


Se proprio non ve la sentite di organizzare il vostro matrimonio dovendo badare a tutte queste regole e limitazioni, potete comunque decidere di rinviare le nozze e scegliere una nuova data. Anche in questo caso si tratta di un'impresa notevole ma quanto meno vi eviterà di ridurre drasticamente la lista degli invitati ad un numero esiguo di pochi intimi.






Tuttavia, anche scegliendo di riprogrammare le nozze, ci sono mille dubbi che vi attanagliano. Uno tra tutti, il terrore di aver perso i vostri soldi e magari di dover addirittura gettare quel materiale che già avete a casa.

Calma, non disperate!

Se avete sottoscritto una polizza assicurativa matrimoniale, questa vi tutela da ogni tipo di conseguenza finanziaria in caso di annullamento per cause di forze maggiori, tra cui appunto il COVID-19.

In ogni caso, il consiglio è quello di mettervi in contatto con tutti i fornitori coinvolti nell’organizzazione del vostro evento. Informatevi su eventuali clausole apposte nei contratti e su tutti i fattori da prendere in considerazione. Certamente saranno tutti disponibili nel riprogrammare insieme a voi il vostro evento!



Nel caso in cui abbiate già una parte del materiale per il ricevimento a casa, come ad esempio segnaposto, bomboniere, regali, eventuale tableau marriage e così via, non gettate nulla! Mettete da parte tutto ciò che potrà essere riutilizzato. Conservate tutto ciò che pensate di poter riutilizzare nel giorno in cui finalmente si svolgerà la cerimonia. E se avete scelto delle bomboniere utili o alimentari come ad esempio marmellate, mieli etc. , controllate se si tratta di prodotti a lunga o breve scadenza, per poter richiedere l'eventuale sostituzione con altri prodotti.

Se alla fine di questo articolo avete le idee un po' più chiare, ne sono felice!

Nel caso aveste delle domande a cui non abbiamo dato risposta nell'articolo, vi invito a contattarmi alla mia mail o sui miei social!

Risponderò a tutti privatamente e per i dubbi più frequenti farò un articolo dedicato in modo da poter essere di aiuto a quante più persone possibile.

Inoltre fatemi sapere se volete che renda pubbliche le domande più gettonate e relative risposte, magari facendo un box dedicato sul profilo Instagram di Sparkling Events!

11 visualizzazioni0 commenti